Paura di amare: il vaginismo!

il vaginismoIl vaginismo è l’impossibilità per la donna di avere rapporti sessuali completi. La paura del dolore che impedisce o frena l’amore.

 

Cosa significa impossibilità di rapporti completi?

Significa l‘impossibilità di avere rapporti sessuali. Questo, perchè il disturbo consiste in uno spasmo involontario della vagina, spasmo che rende impossibile la penetrazione.  Il vaginismo non è assolutamente da confondere come l’avversione verso il sesso della donna. Tutt’altro, vi sono molte donne, che desiderano l’intimità con il compagno e la condivisione di piacere. Un piacere che viene riscontrato nella masturbazione e nel petting.

Vaginismo fobico

Il vaginismo ha aspetti di carattere psicosomatico, ovvero una causa di tipo psicologico che si trasforma in disturbo fisico. In termini di psicologia, rappresenta il disturbo speculare dell‘ansia da prestazione nell’uomo, che porta ad un deficit erettile. Nel vaginismo fobico l’aspetto più importante è la paura del dolore associata alla penetrazione. In alcuni casi, si rivela una tendenza fobica, anche in altre situazioni più comuni ( ragni, ecc…).

Traumi emotivi

A volte questa paura della penetrazione è legata a traumi emotivi che riemergono dal passato, come molestie o tentativi di violenza. Il trauma crea degli eventi di paura attivando un’iperattività nei muscoli pelvici. In parallelo ci può essere vulnerabilità psichica causata da una “sindrome post-traumatica da stress”, ansia somatizzata.

Terapia consigliata

Il vaginismo, non si risolve spontaneamente, ma un trattamento adeguato al singolo caso ha altissime probabilità di successo.  Le possibilità terapeutiche sono:

  • Terapia farmacologica
  • Terapia psicologica

Con la terapia psicologica si aiuta a migliorare il rapporto con il corpo, ridurre la tensione muscolare generale e rilassare il muscolo elevatore, infine a far accettare gradualmente la penetrazione. All’interno si possono utilizzare tecniche di rilassamento muscolare, come il training autogeno, lo yoga, la meditazione.

Non è mai troppo tardi

Chi soffre di vaginisimo spesso, ha sensi di colpa nei confronti del partner. E’ molto importante, perciò condividere con il proprio compagno questo disagio, al fine di percorrere il cammino verso la risoluzione, con la massima tranquillità psichica.

Amleto Petrarca

terapeuta individuale e di coppia

 

Articolo della rivista “Corofarsalute” 

Paura di amare: il vaginismo!
1 (20%) 1 vote

Lascia un commento