I pensieri negativi sono distruttivi per la nostra autostima

pensieri negativi

I pensieri negativi sono distruttivi per la nostra autostima. L’anno scorso, uno  studio di più di 30.000 persone hanno rivelato che insistere su eventi di vita negativi (in particolare attraverso la ruminazione e senso di colpa) può essere il principale fattore predittivo di alcuni dei problemi di salute mentale più comuni di oggi. I risultati di uno studio britannico, il più grande del suo genere, ha indicato che non è solo ciò che ci accade che conta, ma il modo in cui pensiamo che modella il nostro benessere psicologico.

“Anche se sappiamo che di una persona genetica e le circostanze di vita contribuiscono a problemi di salute mentale, i risultati di questo studio hanno mostrato che traumatici eventi della vita sono la ragione principale persone soffrono di ansia e depressione . Tuttavia, il modo in cui una persona pensa, e si occupa di , eventi stressanti è tanto un indicatore del livello di tensione e ansia si sentono “, ha detto il capo ricercatore, Peter Kinderman, direttore dell’Istituto di Psicologia, Salute e Società. Mentre  l’auto-riflessione può essere un ingrediente chiave per una vita felice e consapevole, queste nuove scoperte sembrano guidare a casa il punto che la ruminazione non è solo un bene per noi. Pertanto, mentre incoraggio le persone a perseguire autocomprensione come mezzo per superare lotte personali e diventando loro stessi veri, credo fermamente che questo deve essere fatto con l’auto-compassione. Al fine di affrontare qualsiasi sfida senza rancore in ciò che si fa.

La voce critica dei pensieri negativi,  è il linguaggio di questo nemico. Si tratta di un dialogo interno che porta alla ruminazione del pensiero, senso di colpa e disgusto di sé. Ci prende in giro, ci fa vergognare, ci spaventa e ci attrae in un comportamento auto-limitante o auto-distruttivo. Esso ci dice di non fidarsi delle persone che amiamo. Essa ci influenza a non cercare di raggiungere un obiettivo. E ci consiglia e ci soggioga, tenendoci apparentemente al sicuro all’interno di un guscio miserabile, anche se familiare.

Ognuno di noi possiede questa voce in una forma o nell’altra. Forse il nostro è più focalizzato sulla carriera : “Non pretendere la promozione, basta accettare dove sei quando non si è capaci del successo.». Forse tiene lezioni sulla vostra vita sentimentale. “Non sprecate tempo . E ‘inutile. Nessuno potrà mai amarti. Sei destinata a essere sola. Speriamo che, come la maggior parte di noi, c’è un lato anche  positivo, auto-compassionevole e fiducioso. E mentre da un lato è di affermazione della vita, l’altro è autocritico,  al suo fine ultimo, autodistruttivo.

Il mio pensiero è che questo modo di pensare, oltre che all’autodistruzione porta con se anche il rischio della depressione. E’ molto utile, quindi, anche in momenti di difficoltà vedere il bicchiere mezzo pieno, o perlomeno avere strategie per costruire un pensiero positivo.

Vai alla fonte in lingua originale   

Amleto Petrarca

psicologo, psicoterapeuta

 

I pensieri negativi sono distruttivi per la nostra autostima
1 (20%) 1 vote

Lascia un commento