Come superare il rifiuto, d’amore, lavorativo o sociale

superare il rifiuto

superare il rifiuto

Un nuovo articolo con suggerimenti su come superare il rifiuto. Avete mai notato alcune persone che reagiscono al rifiuto con tenacia, e ritentando ciò che hanno fatto, mentre altre persone si chiudono a riccio? Il rifiuto può essere di diversi tipi, come il rifiuto d’amore, sociale, lavorativo. E ogni volta che si viene rifiutati fa male. Ogni volta che veniamo rifiutati, infatti, si riapre dentro di noi una ferita atavica, anche incoscia, degna di essere esplorata con sedute psicologiche, e che riporta al presente il nostro passato.
Il modo in cui si sceglie di rispondere al rifiuto, tuttavia, potrebbe determinare l’intero corso del nostro futuro. Ecco perchè ho pensato per te alcuni seggerimenti pratici su come superare il rifiuto.

1 Riconosci le tue emozioni

Invece di reprimere, ignorare o negare il dolore, le persone forti, che manifestano sicurezza in se stesse, riconoscono perfettamente le proprie emozioni. Un modo semplice per superare il rifiuto, infatti, è quello di riconoscere il proprio dolore, e cercare di gestirlo. E’ opportuno riflettere, che, un grosso problema al rifiuto, è prolungare il dolore. Facciamoci qualche domanda, per esempio quali erano le nostre aspettative, e come mai abbiamo reagito in maniera così negativa. Come tutte le persone forti, è fondamentale riconoscere il proprio dolore e ricominciare a testa alta.

2 Visualizza il rifiuto come prova di un limite

Alcune persone riescono a superare il rifiuto, perchè vivono sempre la propria vita al massimo, sanno di andare forti, e mettono in conto anche rifiuti nel loro percorso. Non hanno paura dei rifiuti, anche quando sanno che può essere un duro colpo. Nella situazione in cui una persona vive cercando di limitare o evitare il rifiuto, vuol dire che non è mai uscita dalla propria zona di comfort. E’ importante, invece, provarci, anche quando si va incontro ad eventuali fallimenti o rifiuti. Non si può essere mai sicuri dei risultati delle proprie azioni, ma non ci conosceremo mai abbastanza se non si va a toccare con le proprie mani il proprio limite.

3 Concedersi un momento di auto-compassione

Per superare il rifiuto d’amore dal proprio partner, come dicevo al punto 1 è importante riconoscere le proprie emozioni e viverle. In questo caso, quando si parla di amore, una storia che finisce è come affrontare un lutto, una perdita. Ciò significa che per superare il rifiuto d’amore bisognerebbe avere compassione e cercare conforto nelle persone vicine a noi.

4 Non lasciare che un rifiuto ti etichetta

Le persone forti, che sanno superare il rifiuto, quando si trovano a essere rifiutati per un posto di lavoro, non si dichiarano incompetenti. Allo stesso tempo se vengono lasciati dal proprio partner, anche se il dolore è forte, non si dichiarano non amabili. Il parere di una persona o di un episodio non deve assolutamente influenzare la tua vita, e far si che ti percepisci come tale, ovvero rifiutato.

5 Impara dal rifiuto

Le persone mentalmente forti si chiedono “cosa ci guadagno da questo?” “in che modo posso imparare dal rifiuto?” Piuttosto che limitarsi a riconoscere e tollerare il dolore, trasformano i propri sentimenti in opportunità. Questo dovrebbe darti spunti di riflessione riguardo al tuo modo di reagire. Cercare di trasformare problemi in soluzioni, rifiuti in opportunità. Solo in questo modo si impara a conoscersi, capire i propri limiti, e trovare il modo per superarli.

Amleto Petrarca

psicologo psicoterapeuta

Come superare il rifiuto, d’amore, lavorativo o sociale
Ti è piaciuto l\'articolo?
Dott. Amleto Petrarca
Dott. Amleto Petrarca
Psicologo e psicoterapeuta specializzato nella tecnica ISTDP. Curo personalmente da anni questo blog e la scrittura de numerosi articoli pubblicati all'interno. Ogni articolo viene scritto con la massima correttezza di info al fine di non diffondere news poco serie.

Lascia un commento