Come rimanere positivi : alcune abitudini intelligenti

Quando si parla di crescita personale e quindi di migliorare la propria vita, una delle cose che bisogna fare per primi è cambiare il proprio modo di pensare.

come rimanere positivi

come rimanere positivi

Iniziare a vedere le cose non più sotto un aspetto negativo, ma sotto un punto di vista positivo. Chiaro non sempre si riesce bene in questo. A volte ci possono essere degli ostacoli come la quotidianità negativa, le persone che ci circondano e la nostra personalità. Per questo ho pensato a questa piccola guida su come rimanere positivi.

Il pensiero positivo ti permetterà di fare le cose meglio di come possa fare il pensiero negativo” Zig Zaglar

Come rimanere positivi nella vita

Ho sempre pensato, che avere, un atteggiamento positivo, potesse aiutare le persone non solo a godere dei momenti belli che la vita offre, ma anche a mantenere quel pizzico di positività nei momenti più difficili.

E’ troppo facile, però, dire che bisogna essere positivi. La positività non è qualcosa di così scontato, e non tutte le persone riescono a metterla in pratica.

Il segreto su come rimanere positivi io lo so, e tu?

Se la tua risposta è si, puoi anche guardare altrove, se invece, sei curiosa di sapere come fare continua a leggere questa guida su come rimanere positivi. L’ingrediente per rimanere positivi è :

le abitudini

Sono proprio le abitudini che ci portano a cambiare in meglio la nostra vita.

Per questo, ti consiglio alcune semplici abitudini sulla psicologia positiva e su come rimanere positivi.

Vediamo nello specifico queste semplici abitudini che ci permettono di essere persone positive.

Trova il punto di vista ottimistico anche nelle situazioni negative

Per fare questo passaggio fondamentale, che è alla base della psicologia positiva, bisogna porsi delle domande specifiche e costruttive.

 

Quando a volte mi sono trovato in situazioni difficili e negative, mi sono sempre posto 2 domande:

  1. Se nella situazione negativa si può intravedere qualcosa di positivo
  2. La seconda domanda è quale opportunità posso cogliere da questa situazione negativa.

Vorrei fare una precisazione personale su questo aspetto. Un mio carissimo amico si trova in una situazione complicata in ambito lavorativo. L’altro ieri mi chiama ( a quel punto volevo sicuramente un parere anche da coach oltre che da amico ) e si sfoga. Ho provveduto a dare le giuste alternative lavorative, ma ogni volta era un rifiuto. Insomma ho pensato che qualsiasi cosa implichi sacrificio, gavetta e sofferenza non veniva accettata da lui.

A quel punto gli ho detto che mi sarei limitato ad ascoltarlo, ma non a consigliarlo, dato che non si possono ottenere risultati per raggiungere gli obiettivi senza fare sacrifici.

E su questo lo sanno bene tutti coloro che sono arrivati ad un punto importante della loro carriera.

Coltivare e vivere in un ambiente positivo

Questo è un punto fondamentale. Spesso ricevo mail di persone che soffrono di ansia e depressione e che vivono in un ambiente altamente negativo e non sanno come uscirne.

Prova a farti questa domanda:

Hai accanto a te persone positive?

Se la tua risposta è si, concentrati sul frequentare solo quelle, ed elimina le persone negative.

Io nel mio passato ho fatto così. Mi sono scrollato di dosso tutti coloro che mi mettevano negatività e i risultati non hanno tardato ad arrivare.

Non potevo uscire con amici una sera e andare in pizzeria e sentirmi al ritorno a casa la negatività delle persone. E per negatività non parlo di persone che hanno problemi, quelli li possiamo avere tutti. ma persone, che affrontano le situazioni in maniera negativa.

Ho avuto il desiderio di circondarmi di persone positive, stimolanti, vincenti.

Impara a camminare piano

Purtroppo viviamo in un mondo, quello occidentale, altamente stressante. E lo stress, si sa porta con se tante patologie e disturbi.

Molte persone che vedo nel mio studio clinico di psicologo a Bologna, che mi portano situazioni di attacchi di panico, sono tutte persone che attraversano periodi di forte stress.

E allora, impara ad andare più piano, a lavorare meno e meglio, a rifugiarti appena puoi nella natura, a staccare da internet e i social. Impara a mangiare più lentamente e in orari decenti ( questo per ridurre disturbi gastro-intestinali), impara a praticare sport e a coltivare le tue passioni.

Impara a non rimandare le cose a domani. Oggi falle, domani si vedrà!

Non essere permaloso, ma ascolta la critica e poi rifletti

Una delle paure più grandi è quella di essere criticato. Lo sanno bene i miei pazienti con bassa autostima, o chi soffre del disturbo di ansia sociale.

Cerchiamo di essere chiari : chi non fa critica e chi fa sbaglia!

Se tu vuoi fare qualcosa nella vita di importante e positivo, ci sarà sempre chi ti critica. se tu vuoi uscire con l’abbigliamento che più ti piace, ma che è alternativo, troverai sempre chi ti critica.

Quando trovo qualcuno che mi critica io solitamente mi comporto in questo modo:

  1. Non rispondo mai subito, soprattutto se la critica mi ha infastidito. probabilmente partirò con il parlare di pancia e questo non mi aiuterà.
  2. Rifletto su quello che mi è stato detto. Cerco di capire se posso anche imparare qualcosa dalla critica oppure no.
  3. A questo punto se sento che non mi rispecchia personalmente posso decidere di rispondere a pancia calma o lasciar andare la battuta e fregarmene.

Inizia le giornate in modo positivo

Si dice di una persona che dalla mattina è antipatica, che si è svegliata con il piede storto. In effetti, da come imposti la giornata, così sarà la sua impronta.

Se ti svegli e inizi con stress, con velocità, con malumore, allora inizierai male la tua giornata.

Iniziando la giornata con esercizi piacevoli di rilassamento, come yoga, esercizi tibetani, meditazione, o training autogeno. Continui ad avere una conversazione piacevole con la tua famiglia, a fare colazione con calma, allora hai dato l’avvio ad un processo di positività.

Affronta le cose che ti infastidiscono

Siamo giunti all’ultima abitudine su come mantenere la positività e vorrei consigliarvi una delle cose che personalmente ritengo siano come il veleno: avere dentro emozioni negative

Se senti di essere arrabbiato con il tuo capo, con il tuo amico, con un’automobilista che ti ha tagliato la strada, non ti fare rovinare la giornata.

Impara a difenderti in 2 modi :

  1. Parlane con qualcuno per sfogarti. Un familiare, un amico, con il tuo psicolgo
  2. Migliora la tua autostima. Con il tempo, ho imparato su me stesso e sui miei pazienti, che lavorando sulla propria autostima, la persona è molto più protetta da qualsiasi attacco esterno. Quindi anche da una battuta fatta dal collega o dal datore di lavoro, dall’automobilista nervoso che ti urla contro, ecc

Spero che questo articolo sulle abitudini che ti aiutano a mantenere la positività ti sia stato utile. Ho pensato tanto per scriverlo, e ho messo la mia passione per la materia. Ti chiedo di valutarlo con le stelline sotto e condividerlo, mi farà capire che ti è piaciuto.

Come rimanere positivi : alcune abitudini intelligenti
3.9 (78.89%) 18 votes

Lascia un commento