Come recuperare un rapporto in crisi

Nella società moderna, con i suoi ritmi frenetici, le mille distrazioni a cui si è sottoposti e le continue preoccupazioni di tutti i giorni, è pericolosamente facile allontanarsi dalle cose che più contano nella vita.

rapporto in crisi

rapporto in crisi

Spesso, soprattutto se è da molto tempo che si è impegnati in una relazione con la stessa persona, capita di separarsi, per svariati motivi: figli, lavoro, problemi personali, malattie o per una combinazione di questi; a volte, capita e basta, senza che ci sia una spiegazione chiara.

Come recuperare un rapporto in crisi

Lo vuoi davvero?

Il presupposto dal quale partire è una semplice domanda: lo voglio davvero?

Spesso i rapporti finiscono e non c’è modo di far tornare le cose come prima: le persone cambiano, le priorità anche, quella che credevi la tua anima gemella non ha più quello sguardo che ti ha fatto innamorare; molte volte la cosa migliore, per ferire il meno possibile tutti è quella di separarsi, ma la sensazione che tu abbia sprecato anni della tua vita con la persona sbagliata può rivelarsi talmente forte da indurti a continuare con un rapporto già morto.

Il segreto è non pensare che sia stato un periodo da buttare, bensì un percorso di crescita nel quale hai avuto la fortuna di incappare e che ti ha permesso di essere ciò che sei ora.

Un altro motivo per cui potresti pensare di non lasciar naufragare la storia è la presenza di figli; se non c’è più amore, loro saranno i primi ad accorgersene, vivendola decisamente peggio che se dovessi separarti dalla persona in questione.

Se invece pensi che valga la pena fare un tentativo e sei sicuro di ciò che provi, provare a recuperare la relazione è d’obbligo, sempre che anche il partner lo voglia; questa premesse è importantissima, perché se non c’è convinzione nel voler risollevare un amore non c’è possibilità di riuscita.

La colpa

Uno dei principali ostacoli al recupero di un rapporto in crisi è quello di voler stabilire a tutti i costi di chi sia la colpa; la prima cosa che di cui devi convincerti è che questa non è mai interamente di una sola persona.

Quando c’è un allontanamento, qualsiasi sia stata la causa, anche se a prima vista potrebbe sembrare che la colpa sia o solo tua o della tua dolce metà, non è mai così: a un’analisi più attenta, vedrai che anche l’altra parte in causa ha, con azioni, parole non dette o fraintendimenti, contribuito a giungere a questa situazione.

Chiarendo questo aspetto e discutendone col partner, avrai messo degli importanti paletti e costruito una buona base di partenza per poter ricominciare il rapporto.

Parlare, sempre

Il caposaldo di ogni relazione è senza dubbio il dialogo: una coppia che parla apertamente e chiaramente è meno soggetta a tutta una serie di problemi legati alla mancanza di comunicazione e ha meno possibilità che avvengano crepe all’interno della relazione.

Questo vale anche se vuoi provare a far funzionare nuovamente il rapporto: vedendolo come un nuovo inizio, devi imparare a mettere a nudo la tua visione della relazione, i tuoi sentimenti e le tue insicurezza, cercando di comprendere anche quelli del partner e pretendendo che la tua dolce metà faccia altrettanto  solo esponendovi apertamente e in tutta franchezza individuerete i problemi alla radice ed eviterete che si ripresentino.

Non avere paura di metterti a nudo anche con amici fidati e parenti: un consiglio, purché disinteressato, potrebbe aiutarti a vedere le cose da un altro punto di vista, contribuendo a rinsaldare il rapporto.

Ritrova l’intimità

Pensi spesso quanto, all’inizio della tua relazione, ogni giorno era un turbinio di passioni sfrenate e giochi? Ora, invece, tutto si riduce a un atto meccanico, senza più pathos né eccitazione?
Nel corso di una relazione di lunga durata, è del tutto normale avere dei periodi in cui uno dei due, o entrambi, abbia un calo della libido. Ciò però può rivelarsi pericoloso perché potrebbe innescare un meccanismo contorto fatto di incomprensioni a letto, ripicche e un ulteriore deteriorarsi dei rapporti amorosi che, a loro volta, possono farsi sempre meno frequenti, fino a cessare del tutto. A quel punto, subentra nella maggior parte dei casi un terzo incomodo, spesso anche un quarto, compromettendo la situazione.

Se vuoi recuperare il rapporto, devi lasciarti questa spirale alle spalle: niente più sentimenti nascosti e frustrazione, esprimi chiaramente al partner cosa c’è che non va sotto alle lenzuola, analizzando assieme cosa piace e non piace a uno e all’altro e cosa vorresti faceste.
Se c’è stata un’altra persona, se si vuol andare avanti si deve essere disposti a perdonare la cosa e ricominciare, ricordando quanto detto nel paragrafo precedente, ovvero che la colpa è di entrambi.

Riavvicinati fisicamente al partner, libero dalle scorie di prima, sperimenta nuove sensazioni, ritrova l’intimità e poi, insieme, andate oltre.

Trova poi sempre nuovi modi stuzzicanti di tenere vivo il rapporto, per non incorrere nuovamente nello stesso pantano di fraintendimenti che ti ha fatto affondare prima, non dare mai per scontata l’attrazione sessuale che vi lega: questo è l’atteggiamento più indicato per far funzionare il tuo rapporto dal punto di vista sessuale, fondamentale nella vita di coppia.

Organizza nuove attività

Così come la fantasia e la rottura della routine sono importanti sotto le coperte, lo sono anche nella vita di tutti i giorni. Organizza un’attività all’aperto per due, sorprendi il partner con una giornata fuori dall’ordinario, una piccola gita fuori porta oppure una cena romantica cucinata da te o al suo ristorante preferito; non è necessario spendere grosse cifre, basta che rompa la quotidianità e sia fatto col cuore, come una pausa pranzo al parco con una tovaglia e un cesto da pic-nic oppure una passeggiata in campagna a raccogliere le more: il partner si sentirà apprezzato e coccolato e la relazione ne uscirà ogni volta sempre più forte.

Affidati ad un professionista

Molte persone sono restie nel consultare uno specialista per problemi di coppia: l’idea di esporsi ad uno sconosciuto su uno degli aspetti che più si custodisce con gelosia fa paura a molti, ma devi cercare di superare le insicurezze di base e fidarti di un terapeuta che, grazie alla sua esperienza, saprà consigliare a entrambi il modo migliore di porsi in quella che deve essere una nuova e fresca relazione.

Se tu e chi ami sentite di aver bisogno di una consulenza, non dovete esitare nel rivolgervi a chi saprà certamente dare un impulso importantissimo per il tuo rilancio amoroso.

Aspetta

L’ultima cosa da fare a questo punto è aspettare; il tempo, come sempre, saprà dirti se il rapporto si è ricucito oppure a nulla è valso tutto l’impegno profuso. Se sono rose, fioriranno: per il momento, continua a regalarne alla tua anima gemella e a seguire i consigli, perché ci si sceglie non solo una volta, ma giorno dopo giorno.

Come recuperare un rapporto in crisi
Ti è piaciuto l\'articolo?

Lascia un commento