Come non essere ansiosi

Al giorno d’oggi sono tantissime le persone che soffrono di ansia. Si tratta di un disturbo che colpisce prevalentemente la sfera mentale ma che può anche ricadere in quella fisica : ansia

come non essere ansiosi

come non essere ansiosi

Sebbene essa non sia una patologia grave è sempre bene imparare a combatterla perché in alcune circostanze può essere davvero deleteria e limitare le normali attività quotidiane.

La prima cosa da fare consiste nell’individuare i fattori che portano ad essere ansiosi. Essi possono essere tanti e possono variare a seconda dei casi.

Generalmente l’ansia è generata da situazioni che non mettono a proprio agio come ad esempio un esame universitario, una visita medica, l’apprensione eccessiva nei confronti di una persona cara. Ma oltre a ciò essa può anche essere causata da altri elementi meno specifici come ad esempio una vita estremamente indaffarata e stressante.
L’individuazione delle cause che portano ad uno stato ansioso rappresenta uno dei primi passi per sconfiggerla. La prima cosa da fare quindi consiste nel cambiare il proprio stile di vita se esso risulta essere troppo frenetico. Bisogna innanzitutto imparare a rallentare i ritmi, concedersi del tempo da dedicare a se stessi, ritagliarsi un piccolo spazio nel quale potersi rilassare senza pensare ai problemi della vita quotidiana. Un equilibrio mentale stabile può portare ad allontanare l’ansia e ad essere più sereni nell’affrontare la vita.

Non tutti sanno inoltre che esistono anche dei cibi e delle bevande che possono portare allo sviluppo dell’ansia.

Pertanto bisogna modificare il proprio regime alimentare rendendolo appropriato ai bisogni. Una delle bevande che costituiscono la maggiore fonte di ansia è senza dubbio il caffè. Quest’ultimo è molto apprezzato da tantissime persone che addirittura non riescono a cominciare la giornata senza aver bevuto una buona tazza di caffè. Purtroppo però non bisogna abusarne poiché esso contiene caffeina, che genera spesso stati di ansia e panico. Una buona soluzione potrebbe consistere nell’utilizzare del caffè decaffeinato per abituarsi e poi eliminarlo completamente.

Anche le bevande alcoliche devono essere eliminate se si vuole combattere l’ansia.
Sono in molti infatti a pensare che consumare un drink possa aiutare la mente a rilassarsi: tuttavia è bene precisare che questa sensazione è solamente provvisoria. Lo stesso vale per gli zuccheri contenuti ad esempio nei dolciumi: anche in questo caso si potrebbe pensare che lo stress possa essere debellato ma in realtà non è affatto così perché l’aumento dei livelli di zucchero nel sangue può contribuire ad aumentare l’ansia. Al contrario, bisogna imparare ad integrare nella propria dieta i cibi che possono portare a mantenere alto l’umore e la salute. Tra questi ad esempio sono altamente consigliati la frutta e la verdura come ad esempio i mirtilli, le bacche di acai, ma anche la frutta secca come le mandorle, le noci oppure uova, salmone, i cereali integrali spesso contenuti nel pane e nella pasta.

Sconfiggere l’ansia con lo sport

Una delle regole fondamentali che aiutano a sconfiggere l’ansia è senza dubbio quella di praticare della regolare attività fisica. Lo sport infatti, oltre a fare molto bene al corpo, favorisce l’eliminazione dell’ansia e dei disturbi che ne conseguono. Inoltre praticare sport aiuta a stare bene sia durante l’allenamento che successivamente. Per questo motivo fare attività fisica frequente come le discipline aerobiche, la corsa, la bicicletta o altri sport di resistenza è fondamentale.
Una disciplina senz’altro utile è lo yoga. quest’ultimo serve a stimolare i muscoli del corpo e a rilassare la mente. Inoltre lo yoga è anche utile per imparare a respirare correttamente attraverso la pratica della meditazione.

Gli esercizi di respirazione possono essere seguiti anche a casa. Tutto quello che bisogna fare è respirare in modo lento e profondo, tenendo un ritmo ben preciso e non distraendosi. Questa tecnica può essere messa in pratica anche quando si viene colti improvvisamente da un attacco di ansia: bisogna inspirare a pieni polmoni contando fino a quattro, poi si deve trattenere il respiro per tre secondi e in ultimo bisogna espirare contando di nuovo fino a quattro.
È bene ricordare che per fare attività sportive non occorre necessariamente andare in palestra perché possono essere eseguite tranquillamente anche in casa. Inoltre chi non le ama particolarmente può anche sostituirle con almeno mezz’ora di camminata veloce al giorno.

Imparare a sconfiggere l’ansia con gli hobby

Quando si è immersi nella realtà frenetica di tutti i giorni spesso ci si dimentica di dedicare dello spazio a se stessi e a quello che si desidera. Questa situazione molto spesso è una delle cause scatenanti dell’ansia e per tale ragione è necessario cercare di dedicare più tempo a quello che fa stare bene.

Almeno dieci minuti al giorno infatti dovrebbe essere dedicati ai propri hobby o passatempi che favoriscono il relax.
Tra quelli più gettonati ci sono la lettura, suonare uno strumento musicale, il giardinaggio, lavorare a maglia oppure dedicarsi ai lavori manuali. In questo modo non solo ci si rilasserà ma si allontaneranno dalla mente tutti i pensieri negativi e le preoccupazioni. Inoltre, staccandosi per alcune ore dal problema, sarà anche possibile trovare più facilmente la soluzione. Il relax inoltre non deve essere eseguito necessariamente in solitudine: chi preferisce può anche rilassarsi in compagnia coinvolgendo amici e parenti.

Naturalmente anche l’ambiente dovrà essere sereno e privo di tensioni affinché l’operazione vada a buon fine. Durante la bella stagione è consigliabile uscire di casa e trascorre qualche ora all’aria aperta: in molti casi infatti l’ansia potrebbe essere causata da una mancanza di vitamina D, la quale può essere reintegrata attraverso il sole. Bisogna quindi prendere l’abitudine di trascorrere almeno un quarto d’ora al giorno al sole oppure prendere degli integratori specifici.

Come non essere ansiosi: dormire la giusta quantità di ore

Ormai è risaputo che ci dorme poco è irritabile ed è portato ad essere più teso durate la giornata rispetto invece a chi dorme una giusta quantità di ore. Il sonno, sia per coloro che soffrono di ansia che per quelli che non ne soffrono, non deve essere sottovalutato poiché influisce enormemente sull’umore.
Inoltre è stato dimostrato che chi dorme poco è più soggetto a cadere in uno stato d’ansia rispetto a chi dorme molto. Generalmente un individuo adulto dovrebbe dormire almeno sette o otto ore ogni notte. Chi fa fatica a prendere sonno durate la notte può aiutarsi con una camomilla o altri infusi oppure leggere un libro prima di coricarsi. Anche l’assunzione di integratori a base di melatonina possono essere una buona soluzione per chi non riesce ad addormentarsi.
In camera da letto invece sono assolutamente vietati i dispositivi elettronici come computer, televisore, smartphone e tablet poiché la loro luce interferisce con il ritmo naturale del corpo, non favorisce il sonno e la produzione di melatonina.

Lo studio del dott. Amleto Petrarca Paladini utilizza un approccio efficace per curare ansia e attacchi di panico, la ISTDP tecnica di psicoterapia breve dinamica. Per ricevere informazione o prendere appuntamento contatta lo studio.

Fonte:

sito psychologytoday.com

Come non essere ansiosi
5 (100%) 1 vote
Dott. Amleto Petrarca
Dott. Amleto Petrarca
Psicologo e psicoterapeuta specializzato nella tecnica ISTDP. Curo personalmente da anni questo blog e la scrittura de numerosi articoli pubblicati all'interno. Ogni articolo viene scritto con la massima correttezza di info al fine di non diffondere news poco serie.

Lascia un commento