Come migliorare l’autostima: 10 passi per aumentarla

Quanto valore dai a te stesso? Come ti vedi in mezzo agli altri?

Non c’è nulla da fare, essere in pace con sè stessi è la cosa più bella che ci sia. Ecco perchè è così importante capire come migliorare l’autostima.  Avere un’alta opinione di sè ci permette di vivere meglio in questa società, non solo con sè stessi, ma anche con gli altri. 

come migliorare l'autostima

come migliorare l autostima

Tutti passiamo dei momenti di alti e bassi, periodi nei quali la propria autostima crolla: una delusione lavorativa, una storia d’amore che finisce, un’amicizia tradita, la sensazione di non riuscire a raggiungere i propri obiettivi di vita o di non avere abbastanza fortuna.

Se questi momenti di bassa autostima sono passeggeri non c’è problema. Ma se la condizione di bassa autostima si prolunga nel tempo, allora bisogna intervenire, perché le conseguenze possono essere ben peggiori e sfociare in depressione, ansia, attacchi di panico, immobilismo, indecisione.

La definizione di autostima

L’autostima si riferisce al giudizio e alla percezione che un individuo ha di sé stesso. È un concetto psicologico che riflette il livello di fiducia, valore e rispetto che una persona ha nei confronti di sé stessa. L’autostima può influenzare profondamente il modo in cui una persona affronta la vita, le sfide e le relazioni.

Un’alta autostima implica solitamente un senso positivo di sé, fiducia nelle proprie capacità e una visione ottimistica di fronte alle sfide. Le persone con un’alta autostima tendono ad accettare se stesse, a credere nelle proprie abilità e a affrontare le difficoltà con determinazione.

D’altro canto, un basso livello di autostima può portare a una visione negativa di sé stessi, insicurezza e paura del giudizio degli altri. Le persone con bassa autostima possono avere difficoltà a prendere decisioni, a stabilire relazioni positive e a perseguire obiettivi personali

Ma cosa succede alle persone che hanno una buona autostima, e perchè c’è una forte richiesta di persone che vogliono lavorare sull’autostima?

Un senso di leggerezza alla propria vita. Quando una persona si piace, e si ama prenderà la propria vita con molta più leggerezza nei momenti di difficoltà. Si ha una migliore capacità di risposta alle situazioni difficili. 

I rapporti con gli altri sono migliori. Chi parte positivo, nella vita non può essere una persona sola. Le persone avranno più voglia di stare con voi, di ascoltare i vostri discorsi e riempirsi dei vostri sorrisi. Sarete molto più ricercati. Le persone, invece, negative, dopo un pò vengono allontanate.

Aumenta la felicità. Questo non solo lo vedo con persone che mi contattano e mi ringraziano di come la loro vita è migliorata usufruendo delle consulenze, ma anche su me stesso. Cerco sempre di mantenere un livello alto di autostima e positività, perchè mi fa star bene e mi rende felice.
Questi sono solo alcuni dei punti fondamentali sul perchè è importante avere una buona autostima.

Come migliorare l’autostima in modo pratico?

Ebbene oggi volevo condividere con voi alcuni punti, scritti anche in base alla mia esperienza come Psicoterapeuta ISTDP e alla ricerca costante sulla crescita personale.

Alcuni punti fondamentali su come migliorare l’autostima:

1. Dare uno stop alle critiche interiori

Tutti noi abbiamo quella vocina interiore, che ci dice cosa sbagliamo, e quanto sia difficile riuscire a raggiungere ottimi risultati.

Quella vocina che ci dice quanto non siamo bravi nel nostro lavoro, quanto non siamo dei bravi genitori, quanto siamo brutti, quanto non siamo ben visti nella nostra classe, quanto non siamo bravi nello sport, quanto gli altri ci vedono sfigati, e via dicendo.

E’ importante, però, che tu sappia fare una cosa, ossia fermare questa parte critica che ben riconosci, e trasformarla in qualcosa di positivo. Ti spiego come fare questo passaggio.

C’è bisogno che pensi ad una frase o ad una parola che assocerai ai pensieri che si fermano, per esempio prendiamo STOP. A questo punto, ogni volta, che inizi a pensare male di te stesso, senza alcun criterio, ti gridi dentro di te “STOP”, e ti devi promettere di fermare la valanga di negatività che ti stai buttando addosso.
Ora devi costruire un pensiero positivo che ti permetterà di riequilibrare l’autostima, cercando di pensare a qualcosa di positivo come la tua prossima cena con la persona speciale, la tua prossima partita di calcetto o la prossima volta che andrai a fare attività fisica.

2. Annota 3 cose che ti piacciono di te

Questo è un esercizio che funzione sempre e permette a ciascuno di noi quella parte che non vediamo quando abbiamo una scarsa autostima. Come funziona?

Nei momenti in cui hai un po di tempo libero, prendi un pezzo di carta oppure su smart phone e annota tre cose che ti piacciono di te e che apprezzi. Quelle sono tre parti della tua persona che diventeranno il tuo potenziale.

Provate a farlo per un pò di tempo e vedrete che dopo un paio di settimane leggendo tutte le risposte scritte vi sentirete meglio, specialmente nei momenti negativi.

3. Non confrontarti con gli altri

Quella del confronto è una trappola perchè non si può mai vincere. C’è sempre qualcuno che ha fatto meglio di te, e il paragone con gli altri diventa un’arma distruttiva nelle vostre mani.

Semplicemente seguendo un consiglio universale, che tutti i grandi imprenditori o uomini d’affari fanno, cioè confrontare sè stessi con sè stessi.

Guarda con attenzione da dove sei arrivato, e tutto ciò che hai costruito nella tua vita, cosa ancora vorrai costruire e quali sono i tuoi obiettivi. Paragona il te di ora, con il te di qualche anno fa. Solo così smetterai di paragonarti agli altri.

4. Circondati di persone positive

Questa è una regola fondamentale per migliorare l’autostima. Circondarsi di persone positive  in grado di mantenere la vostra autostima in su. Elimina dalla tua vita le persone tossiche. Infatti le persone negative tendono a trascinare verso il basso. E’ più facile scendere giù con l’umore quando si è accanto ad una persona negativa anziché mantenere alta la propria positività.

Se sei uno studente, per esempio, stare insieme a colleghi che si lamentano di quanto difficile sia il percorso di studi, diventa deleterio per sè stessi, perchè automaticamente anche tu penserai che il percorso di studi è veramente duro. Idem in tutte le altre situazioni.

5. Fai un elenco degli obiettivi che vuoi raggiungere

Per migliorare l’autostima in modo efficace, bisogna sfidare sè stessi in modo piccolo o grande che sia, l’importante è uscire dalla propria zona di comfort. Questo ti permette di capire e comprendere meglio i tuoi limiti.
Un piccolo consiglio al riguardo, che quando si esce dalla zona di comfort è necessario stabilire bene quali sono i tuoi obiettivi, e magari segmentarli in mini-obiettivi, per riuscire ad avere maggiore probabilità di successo. 

Altri esercizi per aumentare l’autostima

6. Attività fisica:

Rilascio di endorfine: L’esercizio fisico stimola la produzione di endorfine, sostanze chimiche del cervello associate al miglioramento dell’umore. L’esperienza di sensazioni positive durante e dopo l’allenamento può contribuire a un senso di realizzazione personale e benessere.

Miglioramento della forma fisica: Vedere miglioramenti nella propria forma fisica, forza o resistenza può aumentare la fiducia nelle proprie capacità. Imparare nuove abilità sportive o raggiungere obiettivi di fitness può fornire una sensazione di successo personale.

7. Cura di sè:

Tempo dedicato a sé stessi: Prendersi il tempo per la cura personale, come fare un bagno rilassante, praticare la meditazione o leggere un libro, è un atto di amore verso se stessi. Questi momenti dedicati possono rafforzare la connessione con il proprio io interiore.

Abbigliamento e stile personale: Vestirsi in modo che ci faccia sentire bene può influenzare positivamente l’autostima. Indossare abiti che ci piacciono e che riflettono la nostra personalità può aumentare la fiducia in sé stessi.

8. Dieta sana:

Nutrizione per il benessere: Una dieta equilibrata e nutriente può influenzare positivamente il benessere mentale e fisico. Alcuni nutrienti, come quelli presenti in frutta, verdura, pesce e cereali integrali, sono collegati a una migliore salute mentale e possono contribuire a una maggiore energia e vitalità.

Corpo in salute: Mantenere un peso sano attraverso una dieta bilanciata può influire positivamente sull’immagine corporea e sulla percezione di sé stessi. Il nutrire il proprio corpo in modo sano può essere un modo di dimostrare amore e rispetto verso di sé.

9. Lettura di libri sulla crescita personale:

Consapevolezza di sé: I libri sulla crescita personale spesso offrono approfondimenti e strumenti per sviluppare una maggiore consapevolezza di sé stessi. Comprendere meglio le proprie emozioni, paure e aspirazioni può essere il primo passo verso un’autostima più forte.

Sviluppo di competenze: La lettura di libri che insegnano nuove abilità o competenze può contribuire al senso di realizzazione personale. Acquisire conoscenze e competenze attraverso la lettura può fornire una base solida per costruire fiducia nelle proprie capacità.

Ispirazione e motivazione: Storie di successo, biografie di persone che hanno superato sfide e libri motivazionali possono ispirare e motivare. Trovare personaggi o storie con cui identificarsi può aumentare il senso di connessione e ispirare azioni positive.

Cambiamento di prospettiva: La lettura può aiutare a cambiare la prospettiva su sé stessi e sulla vita. Esplorare nuovi modi di pensare e affrontare le sfide può contribuire a superare ostacoli e a sviluppare una visione più positiva di sé stessi.

10. Apprendimento continuo:

Investi nel tuo sviluppo personale. Imparare nuove abilità e acquisire conoscenze può aumentare la tua autostima.
 

Cosa devi sapere  per migliorare definitivamente la tua autostima?

Prima di tutto non devi  non devi nemmeno pensare che l’autostima abbia a che fare con le tue capacità.

Persone dotate di molta autostima superano le difficoltà provocate dallo scarso talento con l’impegno. Chi crede in sé stesso tende a lavorare sui propri difetti. 

L’autostima non ha nulla di che spartire con le proprie qualità. Infatti, una persona con scarsa autostima magari possiede qualità e abilità che non ha ancora scoperto o utilizzato al meglio proprio per la poca fiducia in sé stesso.

Quindi per  migliorare l’autostima non serve un miracolo, ma se hai letto bene questi semplici consigli,  vuoi fissarti degli obiettivi da raggiungere tendendo presente questo elenco ne trarrai beneficio quando piano piano i tuoi obiettivi verranno raggiunti.

Sono sicuro che se deciderai  di seguire questi passaggi, avrai trovato la tua strada su come migliorare l’autostima.
Se nel caso fossi interessato a intraprendere un percorso specifico contattami per una consulenza, e ricorda che effettuo anche consulenze di psicologia online.

Dott. Amleto Petrarca
Dott. Amleto Petrarca
Psicologo e psicoterapeuta specializzato nell’approccio ISTDP. Membro della IEDTA, associazione internazionale delle psicoterapie brevi. Svolgo la libera professione a Bologna e online occupandomi principalmente di problematiche relazionali e disturbi di ansia.

Lascia un commento