Come gestire l’ansia : rimedi e cura senza farmaci

come gestire l'ansia

come gestire l’ansia senza farmaci

In questo articolo scoprirai come gestire l’ansia adottando alcune strategie efficaci da casa tua e senza farmaci. Solo quando avrai notato, che non hanno avuto effetti sul tuo stato di salute e di umore, in fondo all’articolo ti suggerirò una terapia molto efficace per sconfiggere l’ansia.

Prima di iniziare e darti qualche dritta vorrei che rispondessi a queste domande: ti capita di sentirti spesso preoccupato per cose o situazioni non ancora accadute? Senti di rimuginare queste tue preoccupazioni? Vivi spesso nella paura di qualsiasi esame? Se la tua risposta è stata affermativa in una di queste domande, allora probabilmente sei una persona ansiosa. Ma come si manifesta la tua ansia? Tramite palpitazioni, sudorazione fredda, difficoltà nel respirare?

Ti faccio queste domande perché riconoscere i sintomi dell’ansia è un passaggio fondamentale quando si parla di gestire l’ansia. Possiamo affermare che capire quando l’ansia sta per arrivare, può esserci di grande aiuto per intervenire nei modi giusti.

Se la tua risposta a queste domande è stata positiva, probabilmente sei una persona ansiosa che vive costantemente nelle preoccupazioni, nel nervosismo e nella tensione. Continua a leggere l’articolo per scoprire quali sono i sintomi dell’ansia.

Come gestire l’ansia: conoscere i sintomi

I sintomi dell’ansia si possono suddividere in sintomi fisici, sintomi emotivi e sintomi comportamentali.

I sintomi fisici :

  • palpitazioni
  • sudorazione
  • senso di svenimento e di impazzire
  • tremore

I sintomi emotivi :

  • preoccupazione costante
  • pensieri intrusivi e ossessivi
  • incapacità di tollerare le incertezze
  • pervasiva sensazione di apprensione o timore

I sintomi comportamentali :

  • incapacità di rilassarsi
  • difficoltà di concentrazione
  • evitamento delle situazioni che fanno sentire in ansia

Questi sono i sintomi principali dell’ansia. Ovviamente non tutte le persone che hanno ansia manifestano li stessi sintomi. Ci sono alcune persone che manifestano ansia a livello fisico principalmente, altre persone che la manifestano a livello mentale. Quest’ultimo modo di manifestare preoccupa di più. Spesso, infatti, mi si chiede quanto sia normale avere pensieri intrusivi o pensieri strani su determinate situazioni.

La storia di Ilaria

Vorrei raccontarvi una storia e mi piacerebbe che prestassi attenzione, perché in questo modo puoi capire quello che ti voglio trasmettere con questo articolo e soprattutto puoi capire meglio la tua ansia.

La storia è quella di Ilaria una ragazza di 34 anni laureata in economia e molto ambiziosa. Da qualche mese era assunta in una nota azienda della zona e il suo lavoro lo faceva con molto entusiasmo. Lavorava tanta e aveva tanto da dimostrare ai suoi datori di lavoro, e di certo il suo impegno non passava inosservato, dato che era stata inserita in diversi progetti.

Aveva iniziato anche a fare dei corsi di formazione ad altri dipendenti, dove era lei una delle docenti del corso.

Un bel giorno, mentre era in ufficio a preparare le slide per iniziare il corso, sente che qualcosa non va, e che non è in forma come negli altri giorni.

Le sue mani erano fredde, il cuore lo sentiva in gola, come se avesse un nodo, e improvvisamente faceva fatica a respirare. Da qui Ilaria è entrata in panico totale, e i suoi colleghi furono costretti a chiamare i soccorsi che la portarono in Ospedale per accertamenti.

Da quel giorno Ilaria è cambiata, è cambiato il suo approccio con il lavoro, ma soprattutto vive nella paura e nell’ansia.

Come gestire l’ansia: come affrontarla?

E’ importante sapere che l’ansia si può gestire in diversi modi. Solitamente, la prima cosa che si fa, consigliati magari da amici e parenti, sono i cosiddetti rimedi della nonna. Consistono nel prendere delle tisane che rilassano. Questi possono essere considerati ottimi rimedi per come curare l’ansia senza farmaci o anche gli attacchi di panico, ma non sempre funzionano.

Devi anche sapere che per esempio, la camomilla che è molto consigliata, in realtà serve a ben poco. Molto meglio valeriana o biancospino.

A volte per gestire l’ansia ci si rivolge al medico di famiglia, che spesso e volentieri prescriverà dei farmaci al bisogno, come lo xanax.

Altre volte ci si rivolge allo psicologo psicoterapeuta per intraprendere un percorso di psicoterapia.

La psicoterapia, dei 3 metodi sopra elencati, è sicuramente quella più naturale e con effetti nel tempo. Si scopre le vere cause che hanno causato l’ansia e questo significa estirpare il problema alla radice. In questo modo si riesce a combattere l’ansia partendo dalle vere motivazioni. Altri rimedi permettono di dare la giusta spinta solo su come calmare l’agitazione che fa parte dell’ansia.

Ma vediamo ora alcuni consigli per gestire l’ansia e calmare l’agitazione.

Come gestire l’ansia: cosa fare

Rallenta su quello che fai. Quando si prova ansia spesso è perché troppe cose o troppi impegni convergono nello stesso momento nella nostra vita. E’ importante rallentare il passo per poi prendere la rincorsa quando ci sentiamo meno ansiosi.

Elimina lo stress. Lo stress è alla base di molti tipi di ansia. E’ importante non solo rallentare il passo, ma anche ritagliarci momenti di rilassamento insieme al proprio partner o ai propri amici.

Fai dello sport. Lo sport è un buon modo per poter gestire l’ansia. Ha un micidiale effetto di scarico sull’ansia e sulla tensione. Dopo una giornata di lavoro o di studio, non c’è cosa migliore che sudare, eliminare tossine e tornare a casa con meno ansia.

Vita sociale attiva. Alla base di alcuni tipi di ansia, vi è una vita fatta di solitudine e di solo lavoro. Avere una fitta rete sociale, avere degli amici con cui uscire di tanto in tanto, rappresenta un buon modo di sfogare le proprie tensioni ed essere meno ansiosi.

Tecniche di rilassamento. Le tecniche di rilassamento sono considerate molto efficaci per gestire l’ansia e combattere lo stress. Tra queste il training autogeno, che oltre ad essere una buona tecnica di rilassamento, è anche facile da imparare e praticare.

Fai della psicoterapia. Come dicevo, la psicoterapia è uno strumento principe non solo per gestire l’ansia, ma anche per eliminarla, tramite la consapevolezza delle cause inconsce.

Gestire l’ansia con la ISTDP

Lo studio di psicoterapia Petrarca Paladini effettua sedute utilizzando la tecnica ISTDP, considerata tra le tecniche più efficaci e veloci per gestire e combattere l’ansia.

Lascia un commento