fbpx

Come evitare gli attacchi di panico in viaggio

Ti è mai capitato di dover affrontare un viaggio, ma sei preso dalla paura di avere attacchi di panico quando entri in macchina, o quando ti stai recando al check-in aereoportuale ? Con dei semplici suggerimenti provo ad aiutarti su come evitare gli attacchi di panico in viaggio. In fondo, viaggiare è una delle esperienze più formative al mondo oltre che rilassanti, quindi, perchè stare male e evitare questa bella sensazione che è il viaggio?

attacchi di panico in viaggio

attacchi di panico in viaggio

Innanzitutto, cerchiamo di comprendere come,  chi soffre di attacchi di panico è perchè dentro di se vi è una  lotta interiore, che causa l’emergere dei  sintomi tipici. Ciò significa che se sei una persona ansiosa, succede che  i sintomi del disturbo di panico possono essere intensificati durante il viaggio. Ad esempio, andando in posti nuovi,  e lontano dalla sicurezza della casa, può causare sentimenti di insicurezza. Inoltre, è possibile avere paura di mostrare i sintomi di nervosismo e di panico di fronte agli altri ( subentra un senso di vergogna ).

Consigli su come affrontare gli attacchi di panico in viaggio

Se ti sei accorta, che  i tuoi “piacevoli” viaggi, vengono evitati per questo motivo, vediamo alcuni suggerimenti pratici su come evitare gli attacchi di panico in viaggio.

Preparati mentalmente da qualche settimana o mesi prima

Preparati mentalmente un po prima. Programma li viaggio un po prima, concentrati soprattutto sulla pianificazione e la preparazione, e non solo sull’ansia di stare lontano da casa, già da qualche mese prima. Questo permetterà di non arrivare all’ultimo, con ansia. Utilizza tecniche di rilassamento.

Ti suggerisco, per esempio, degli ottimi esercizi di training autogeno. La tecnica del training autogeno la  ritengo  un ottimo rimedio per imparare una buona respirazione, fondamentale per controllare l’ansia. E’ fondamentale utilizzare queste tecniche almeno un paio di mesi prima.

Preparati distrazioni da utilizzare in viaggio

Non fare l’errore di farti trovare impreparata,  non è raro concentrarsi maggiormente sui  sintomi. Un modo per evitare gli attacchi di panico e  gestire i sintomi è quello di mettere la vostra attenzione altrove. Invece di concentrarti sulle sensazioni nel tuo corpo, cerca di portare la tua attenzione su altre attività. Ad esempio, è possibile portare con sé un buon libro, riviste preferite, o giochi divertenti. Trasforma i tuoi pensieri negativi,  deviando l’attenzione ai pensieri più felici o visualizzare voi stessi in una scena serena.  Un altro modo per distrarti da tutte le sensazioni fisiche sgradevoli, tipiche degli attacchi di panico, è quello di portare consapevolezza al tuo respiro. 

Concentrandoti sul respiro, può avere un effetto calmante. Ad esempio, iniziare a portare l’attenzione al tuo respiro respirando lentamente. Una volta che il respiro si è assestato, si può anche rilassare il corpo. Intensi sentimenti di panico e ansia possono portare la tensione e la tenuta in tutto il corpo.

Avere un itinerario che includerà attività piacevoli . Se sei in viaggio per affari, pensa anche a qualcosa di meno impegnativo, per distrarti, come, provare  un nuovo ristorante, o un buon massaggio.

Lasciati andare alle sensazioni senza combattere

Combattere questa improvvisa sensazione non è facile. Uno dei consigli in generale su cosa fare davanti agli attacchi di panico, è proprio quello di non resistere.

Se resisti agli attacchi di panico, quello che si verifica  è una maggiore ansia e le paure di panico correlate, come il bisogno di recarsi al pronto soccorso con urgenza , la perdita del controllo di se stessi, o la sensazione di impazzire.  Ricorda a te stessa che presto passerà. Coerentemente, concedendo i sintomi a te stessa, senza troppo cercare di combatterli. Questo atteggiamento verso i tuoi sintomi, puoi ridurre le  paure  e rafforzare il tuo senso di controllo.

Conclusioni

Questo articolo su come evitare gli attacchi di panico in viaggio, spero possa in qualche modo aiutarti nel cercare maggiore forza per affrontare queste situazioni. Mi sono sentito di scrivere questi piccoli consigli, proprio perchè penso che rinunciare a qualcosa di piacevole come il viaggio, sia molto limitante. Certo, il viaggio è inteso in questo caso anche come viaggio di lavoro. A volte, infatti, vengono a chiedermi aiuto psicoterapeutico, persone che per motivi lavorativi sono costretti a viaggiare, e vogliono risolvere questa spiacevole situazione per essere più produttivi ed efficienti. 

Ti è piaciuto l’articolo? Ti capita anche anche a te di non riuscire a programmare un viaggio per paura di avere un attacco di panico? Mi farebbe piacere un tuo commento !

 

Amleto Petrarca psicologo Bologna

 

Dott. Amleto Petrarca
Dott. Amleto Petrarca
Psicologo e psicoterapeuta specializzato nella tecnica ISTDP. Curo personalmente da anni questo blog e la scrittura de numerosi articoli pubblicati all'interno. Ogni articolo viene scritto con la massima correttezza di info al fine di non diffondere news poco serie.

Lascia un commento