Come combattere l’ansia. Ecco semplici consigli

L’ansia è come una sedia a dondolo, sei sempre in movimento ma non avanzi mai di un passo ( Jodi Picoult )

come combattere l'ansia

come combattere l’ansia

Smetti ora di non fare passi in avanti nella tua vita e impara a combattere l’ansia seguendo questi semplici consigli.

Sconfiggere l’ansia è possibile

Ormai, la società moderna ha cambiato radicalmente il nostro modo di vivere; siamo sempre di corsa e dobbiamo rispettare regole rigide in ogni luogo che frequentiamo e la vita, di fatto, è diventata una corsa contro il tempo.

Questi ritmi frenetici possono ripercuotersi negativamente sul corpo e sulla mente e, molto spesso, generare malessere nelle persone. La paura di sbagliare e il timore di non essere adeguati nelle situazioni quotidiane possono, a lungo andare, provocare attacchi di ansia.

Precisamente, a cosa ci si riferisce?

Potremmo definire l’ansia come un vero e proprio stato mentale in cui vi è un’intensa sensazione di stress e paura, talvolta non giustificate dalla realtà circostante. All’apprensione e preoccupazione si sommano molto spesso sgradevoli sensazioni fisiche, quali tremori, palpitazioni, respirazione accelerata e dolori al petto. Quindi, si inizia quasi sempre con dei lievi malesseri che possono, anche repentinamente, volgere in questi preoccupanti sintomi.

L’ansia è una vera e propria patologia che, alla lunga, può limitare e logorare la vita di chi ne soffre. Capita frequentemente che la paura di affrontare frontalmente il delicato problema, magari anche con familiari o amici (o meglio ancora con psicologi e professionisti), peggiori ulteriormente la gabbia emotiva di cui si diventa prigionieri, quasi vergognandosi della situazione.

Le statistiche affermano che ben 2 persone su 5 soffrano di ansia; probabilmente, proprio a causa dei ritmi serrati che la vita moderna impone, molte persone si ritrovano faccia a faccia con tale disturbo. E’ possibile, dunque, porvi rimedio? Sostanzialmente sì; infatti, seguendo dei pratici consigli, è possibile risolvere la spinosa faccenda.

Ovviamente, nel caso di attacchi d’ansia più severi, è caldamente consigliato di rivolgersi alle cure di psicologi e altri professionisti del settore. Tuttavia, nei seguenti paragrafi, sveleremo tanti preziosi consigli su come combattere l’ansia.

Allontanarsi dal mondo digitale

E’ vero, vivere senza tecnologia, nel mondo attuale, è quasi impossibile. Tuttavia, diversi studi hanno dimostrato che un utilizzo moderato degli strumenti digitali, favorisce la regressione dell’ansia e dei sintomi annessi.

La dimensione ‘social’ che negli ultimi anni abbiamo dato alla nostra esistenza è un’arma molto pericolosa; la voglia di apparire sempre al massimo, di condividere le esperienze più belle vissute e di mostrarci sempre in ottima forma, molto probabilmente, può essere un fattore ansiogeno.

Ma per quale motivo? In un certo senso la vita social può provocare ansia poiché si deve sempre mantenere standard altissimi. Come se non bastasse, le foto e i post, essendo pubblici, possono essere visualizzati da tutti gli utenti iscritti. Quindi, nel mondo virtuale è semplice sentirsi in soggezione e sotto il giudizio altrui.

Un altro fattore ansiogeno dei social, per le persone sensibili, può essere sicuramente il confronto con la vita degli altri; proprio perché tutti tendono a postare il meglio della propria esistenza, alcuni, facendo delle comparazioni, potrebbero sentirsi inferiori, dando il via libera alla frustrazione e all’angoscia. Inoltre, una recente ricerca cinese ha messo in luce i cambiamenti patologici che la dipendenza tecnologica può causare al nostro cervello. E’ emerso che le modificazioni morfologiche sull’encefalo sono molto simili a quelli osservate in pazienti tossicodipendenti e alcolisti!

Dunque, la scienza ci dimostra come il web, utilizzato eccessivamente, diventi una droga al pari di cocaina ed eroina. Quindi, va da se, che un uso moderato (meglio ancora nullo, ma per ovvi motivi è quasi impossibile!) del web e delle tecnologie annesse può apportare solo grossi benefici per coloro i quali soffrono di ansia.


 

Bilanciare la propria alimentazione

Un altro fattore fondamentale per combattere l’ansia e i suoi sintomi è sicuramente l’alimentazione. Una corretta e, perché no, gustosa alimentazione può apportare dei benefici a livello umorale, riducendo stress e altri disturbi, come le dipendenze. Purtroppo, spesso, a causa dei canoni di bellezza imposti dalla società, il cibo viene visto come un nemico. Le diete stravaganti e talvolta pericolose per la salute, riducono l’alimentazione ad una semplice successione di regole rigide da rispettare.

Ovviamente, già questo, nelle persone più sensibili, può provocare ansia e agitazione, poiché si aggiungono altre regole al grosso fardello preesistente. Invece, mantenendo una alimentazione bilanciata, concedendosi degli strappi, è possibile ridurre stress e ansia. Inoltre si consiglia vivamente l’uso di cioccolata!

Pochi sanno che alcune molecole contenute nel cacao, come la teobromina, agiscono positivamente sul sistema nervoso centrale. Diversi studi hanno dimostrato l’azione benefica del cacao sull’umore; esso è in grado di vivacizzare e migliorare l’umore, abbassando i livelli di stress.

L’appagazione che il cibo dona può far dimenticare le ansie e le angosce che ci affliggono. Anche l’assunzione di vitamine non va assolutamente sottovalutata; ad esempio, la vitamina B12, essendo coinvolta nel metabolismo di alcuni ormoni del buon umore, risulta essere essenziale per ridurre il carico ansiogeno. Per ottenerla è sufficiente consumare formaggi, salmone, uova, manzo e pollame biologico. Nel caso in cui foste vegani, non disperate, in commercio sono disponibili numerosi validi integratori vitaminici.

E’ importante assumere anche le altre vitamine del gruppo B (presenti in spinaci, semi di girasole), poiché stimolano la produzione di serotonina senza ricorrere agli zuccheri. In conclusione vivere l’alimentazione come uno stimolo ( e non come un’imposizione) può produrre significativi benefici all’umore, contrastando ansia e affini.

 

Stabilire delle interazioni

Se ci fossero dei problemi o delle questioni che provocano ansia e preoccupazione, parlarne con qualcuno può già essere un buon passo verso la risoluzione. Nel 99% dei casi chiudersi in se stessi o isolarsi ha il solo effetto di peggiorare e amplificare i problemi, causando picchi di ansia e stress.

Coltivare e dedicare tempo ai legami con altre persone, al contrario, può essere un’arma vincente per sconfiggere il disturbo. Dunque, è necessario stabilire una prolifica e costante comunicazione con altre persone, in modo tale da ricevere delle opinioni preziose che possano aiutare a riprendere la retta via. Ovviamente il parere di uno specialista, come lo psicologo, risulta essere davvero vitale, in quanto, con le giuste metodologie, può indirizzare verso una meritata guarigione.

Ascoltare musica


Recentemente, alcuni scienziati, dell’Università del Kentucky, hanno dimostrato che un’arma molto efficace contro lo stress e l’ansia è sicuramente la musica. Gli studiosi hanno analizzato gli effetti della musica sul sistema nervoso centrale, accorgendosi che, ricorrendo ad essa nei momenti di maggiore stress, vi è un aumento della dopamina (altro importante ormone), la quale regola positivamente l’umore. Questo spiega il perché molti atleti, prima di importanti gare, facciano uso di lettori musicali e ipod, scaricando di conseguenza la tensione agonistica.

 

Svolgere attività fisica e riposare correttamente

Quante volte i medici ci hanno consigliato di svolgere attività motoria, quasi fosse una panacea per tutti i mali? Sicuramente tante volte e avevano ragione! Lo sport o qualsiasi altra attività fisica è sicuramente un metodo efficace per lenire ansia e stress. Infatti, impegnandosi nell’attività motoria, si sottraggono preziose energie alla subdola patologia. Quindi, un’ottima soluzione sarebbe quella di iscriversi in palestra, laddove, oltre il lavoro fisico, è possibile incontrare e conoscere nuove persone.

Inoltre, i benefici elargiti dallo sport sono tangibili sia sul fisico e sia sulla mente, in pochissimo tempo! Proprio per questo, i latini sostenevano che ‘mens sana in corpore sano’, avendo già intuito l’importanza del benessere fisico e mentale, che sono strettamente correlati.

Bisogna anche prestare molta attenzione alla qualità e alla durata del sonno; diversi neuroscienziati hanno dimostrato come la riduzione del sonno influisca negativamente sull’umore. Come se non bastasse, chi soffre di ansia mostra un’accentuata difficoltà nell’addormentarsi entrando, di fatto, in un cul de sac. Tuttavia per ristabilire delle sostanziose ore di sonno, è sufficiente applicare qualche trucchetto. Infatti, prima di andare a letto è utilissimo preparare degli infusi o tisane rilassanti a base di camomilla, melissa, passiflora, valeriana, biancospino o lavanda.

Si tratta di un metodo naturale con il quale si può sconfiggere efficacemente l’ansia e lo stress.


In conclusione…

Nell’articolo si è analizzato il problema da diversi punti di vista, con la speranza di aver fornito utili indicazioni. Per risolvere questo status è necessario, prima di tutto, parlarne con qualcuno per liberarsi del fardello. Non provare vergogna è il secondo passo da compiere! Solo in questo modo sarà possibile evitare di isolarsi e di tenere tutto dentro, eliminando per sempre il delicato problema.

Vuoi veramente combattere l’ansia? Prova la ISTDP ( tecnica di psicoterapia dinamica breve ) e  contattami al 388 1109978 per richiedere un appuntamento o invia una mail a amletopetrarca@virgilio.it

Come combattere l’ansia. Ecco semplici consigli
3.5 (70%) 4 votes

Lascia un commento