Attacco di panico, uscirne con 3 domande

attacco di panico

L’attacco di panico, dopo qualche mese o anno, diventa uno stile di vita. Cambia il tuo modo di approcciarsi al  mondo, alla città, al guidare un mezzo, recarsi in centro, intraprendere un viaggio, ecc…

L’attacco di panico dopo un po di tempo, si inquina! E’ inquinato da una psicoterapia inefficace, da cure e rimedi alternative, dall’informazione che arriva dai mass media.

Ricordi il tuo primo attacco di panico? E’quello considerato il più importante, con il significato più profondo e considerato la chiave simbolica. Riportando in vita quell’evento, si può guarire, vediamo come.

Poniti 3 domande

Facciamo un esercizio semplice, mettiti in posizione comoda e ripensa alla prima volta che hai avuto l’attacco di panico. Poniti queste tre domande cercando di coglierne i suggerimenti nascosti:

E’ avvenuto all’aperto o al chiuso?

Se la tua risposta è al chiuso significa qualcosa nella tua vita ti va stretta ( schemi familiari opprimenti, situazione senza uscita ). Prova a ritagliarti un po di libertà personale, anche un’ora la giorno.

Se hai risposto all’aperto, probabilmente nella tua vita mancano punti di riferimenti validi. Trova un “maestro” di vita, qualcuno che stimi, un mentore, che ti fa sentire più forte psicologicamente.

Si era soli o in compagnia?

Se solo, cerca di organizzare serate o uscite con gli amici. Se in compagnia, probabile che sei molto attenta al giudizio degli altri. Ti suggerisco di smettere di organizzare la tua vita per gli altri. Su 5 cose, 4 falle per te!

Che momento era della tua vita?

Dopo “perdite” o lutti, avere un attacco di panico, può significare che l’evento, non è stato totalmente “elaborato”.

Stavi attraversando una fase di cambiamento. In questo caso, forse, il cambiamento non l’hai accettato fino in fondo, continuando a fingere come se nulla fosse. Magari lasciarti andare, d’ora in avanti, può esserti utile, e prendere i cambiamenti con spirito di adattamento e non di negazione.

Fonte: riza psicosomatica

Attacco di panico, uscirne con 3 domande
1 (20%) 1 vote

Lascia un commento