Ansia e Sindrome del colon irritabile

colon irritabile

sindrome del colon irritabile e ansia

L’ansia è un problema di salute mentale, ma molto spesso ha degli effetti anche sul corpo in cui somatizza. Problemi di tipo fisico dovuti all’ansia possono essere diversi, e uno tra questi di cui parleremo in questo nuovo articolo è la sindrome del colon irritabile.
Soffri di colon irritabile? Continua a leggere questo articolo in cui imparerai cos’è e quali sono i rimedi più efficaci.
Prima di spiegare cos’è la sindrome del colon irritabile, cercherò di farti comprendere il viaggio che l’ansia fa dentro di noi.

Sindrome del colon irritabile : il viaggio dell’ansia

L’ansia è uno stato di alterazione fisica e psicologica in cui un evento o una situazione ci porta a provare quella sensazione di paura e agitazione. Molto spesso, l’ansia si manifesta apparentemente senza nessun motivo e una serie di sintomi di ansia si scatenano nel corpo. Tra questi quelli più comuni come tremore, sudorazione, tachicardia e difficoltà di respirare.
L’ansia che proviamo farà poi 3 tipi di viaggi o meglio ci saranno 3 vie di scarico dell’ansia. L’ansia si scarica a livello cognitivo, a livello muscolare e a livello degli organi. E’ a quest’ultimo livello che tensione dopo tensione si sviluppa la sindrome del colon irritabile.

Sindrome del colon irritabile : cos’è e come si manifesta

La sindrome del colon irritabile si manifesta attraverso dolori addominali, crampi all’addome, stipsi, diarrea, gonfiore addominale, meteorismo e muco nelle feci.
La sindrome del colon irritabile è un insieme di disturbi intestinali, provenienti dal colon. E’ considerata come una condizione cronica che si differenzia dalle malattie infiammatorie croniche come il morbo di Crohn e la colite ulcerosa, in quanto non favorisce la comparsa di tumori del colon-retto.
La comparsa di questi sintomi si manifestano maggiormente nei periodi di forte stress. A volte chi soffre di questo tipi di disturbo manifesta anche depressione e disturbi della personalità.

Sindrome del colon irritabile : come ridurre gli effetti

Poichè la sindrome del colon irritabile non ha delle cause note e specifiche a volte basta solo una psicoterapia dinamica per ridurre l’ansia, altre volte è necessario adottare uno stile di vita diverso modificando in particolar modo l’alimentazione o altre piccole accortezze.
Evitare alcuni alimenti. Dato che il colon irritabile non sembra causato da alimenti specifici ( a meno che non siano presenti intolleranze ) ci sono alcuni alimenti che possono peggiorare i sintomi. Per esempio cibi fritti, alcol, prodotti latteo-caseari, caffè, bevande gassate e alimenti ad alto contenuto di grassi
Tieni un diario alimentare. Porta sempre con te un diario in cui puoi scrivere tutto ciò che mangi ed annotare eventuali sintomi che provi associati al tipo di alimento. In questo modo puoi renderti conto di ciò che ti peggiora i sintomi e ciò che puoi mangiare tranquillamente.
Non esagerare con le porzioni. Mangiare abbondantemente porta il tuo stomaco ad un forte stress per la digestione. In questo modo c’è più probabilità che i sintomi possano peggiorare. Ricordati anche di mangiare masticare molto lentamente.
Non saltare i pasti. Molta gente pensa che saltare i pasti possa favorire la perdita di peso. In realtà rallenta il metabolismo e l’effetto è proprio un aumento di peso corporeo.
Prova con l’integratori. Ci sono alcuni integratori che aiutano a ridurre i sintomi del colon irritabile. Per esempio la menta piperita, la camomilla e lo zenzero. Prima di prendere qualsiasi integratori è opportuno parlare con il medico, perché alcuni di questi possono interagire con altre condizioni mediche o farmaci.
Cambia stile di vita. Se la causa del tuo problema è principalmente lo stress, prova a capire quali sono le situazioni che ti portano maggiormente stress. Il lavoro, la famiglia, o altro. Fai un punto della situazione per capire se alcuni aspetti puoi modificarli.

ISTDP e sindrome del colon irritabile

Infine rivolgersi ad un bravo psicoterapeuta sembra essere un ottimo strumento per abbassare il livello di ansia e di stress. La ISTDP o psicoterapia dinamica breve è una terapia molto indicata nel caso di ansia e malattie psicosomatiche come in questo caso la sindrome del colon irritabile.
Prima di intraprendere una psicoterapia, naturalmente sarebbe opportuno recarsi da un medico gastroenterologo che accerti la causa stress o ansia come fattore principale dei sintomi del colon irritabile. Una volta accertata la causa si intraprende un percorso idoneo di tipo psicoterapico specifico, per le malattie psicosomatiche.

Ansia e Sindrome del colon irritabile
Ti è piaciuto l\'articolo?

Lascia un commento