Agorafobia: cause, sintomi e terapia istdp

agorafobia

agorafobia

L’agorafobia è una delle fobie più frequenti per chi soffre di attacchi di panico. Secondo alcune ricerche l’1% della popolazione è colpita da questo disturbo. In questo articolo proverò ad approfondire le cause, i sintomi e il tipo di terapia.

Il significato dell’agorafobia

L’agorafobia è la paura di essere in grandi spazi o in luoghi pubblici sconosciuti. Spesso questo tipo di fobia è associata ad ansia e attacchi di panico. Nei casi più gravi di agorafobia, può portare la persona a confinarsi a casa sua, mentre nei casi meno gravi, la persona può avere attacchi di panico in situazioni di spazi aperti o in luoghi pubblici sconosciuti, ma riuscire in qualche modo a gestire la situazione. Il comportamento agorafobico sembra essere irrazionale e immotivato, invece, a volte in terapia emergono timori validi, che poi verranno affrontati con lo psicoterapeuta.

Quali sono le cause dell’agorafobia?

Abbiamo detto che l’1% della popolazione è colpita da agorafobia. La condizione tende a verificarsi più nelle donne rispetto agli uomini, e di solito si sviluppa in individui di età inferiore ai 35 anni. La sua manifestazione compare circa ai 20 anni. L’agorafobia è considerata una complicanza degli attacchi di panico, spesso persone che soffrono di attacchi di panico possono diventare timorosi di sperimentare un attacco in un luogo pubblico e non essere in grado di fuggire.

I fattori che contribuiscono a questa condizione possono variare da persona a persona, e le cause possono essere diverse, alcune persone possono aver manifestato agorafobia dopo un evento traumatico, mentre altre come effetto collaterale di stress post-traumatico.

I sintomi dell’agorafobia

L’agorafobia può colpire una persona fisicamente, emotivamente e cognitivamente. L’agorafobia può portare anche a sintomi fisici come la pressione alta, nei casi in cui vi è quindi correlazione tra ansia e pressione alta. Altri sintomi fisici sono difficoltà nella respirazione, confusione, pensieri disordinati, nausea, intorpidimento, formicolio. Chi soffre di agorafobia, può arrivare a non poter fare a meno degli altri. la paura di subire un attacco di panico in pubblico può portare alla sensazione di perdere il controllo, di impazzire, ecc. Le persone colpite possono cambaire o adattare la propria routine quotidiana, al fine di evitare la folla o altre situazioni che provocano ansia. Circa 1/3 delle persone che soffrono di agorafobia hanno difficoltà di lasciare le loro case.

Terapia istdp per agorafobia

Un percorso di psicoterapia è consigliato per le persone che soffrono di agorafobia e hanno necessità di risolvere questo disturbo. Attraverso le proprie ansie, pensieri e sentimenti che contribuiscono al panico, e alla loro esplorazione si riesce a capire i motivi che hanno spinto in maniera dinamica la persona a trovarsi in questo stato. La terapia istdp risulta molto efficace per questo tipo di disturbi. Alcuni terapeuti sono disposti ad incontrare questa persona anche al proprio domicilio o in un altro luogo, se per questa persona risulta difficile raggiungere lo studio del terapeuta. In parallelo alla psicoterapia, è utile affiancare esercizi di rilassamento muscolare come per esempio il training autogeno che porta la persona ad uno stato di distensione muscolare e mentale.

I criteri diagnostici per agorafobia

Per riconoscere l’agorafobia la persona deve provare intensa paura o ansia significativa per almeno due dei seguenti elementi: essere in uno spazio aperto, essere in uno spazio pubblico chiuso, attesa in linea o essere in mezzo alla folla, essere fuori casa da solo, o in mezzi pubblici.

La tendenza è quella di evitare la situazione che più causa timore e la fobia deve persistere da almeno 6 mesi o più.

Lo studio di psicoterapia breve dinamica Petrarca, si occupa di disturbi di ansia, attacchi di panico e agorafobia. Per prendere un appuntamento vai alla sezione contatti.

Agorafobia: cause, sintomi e terapia istdp
Ti è piaciuto l\'articolo?

Lascia un commento