Agorafobia: cause, sintomi e terapia istdp

agorafobia

agorafobia

L’agorafobia è una delle fobie più frequenti per chi soffre di attacchi di panico. Secondo alcune ricerche l’1% della popolazione è colpita da questo disturbo. In questo articolo proverò ad approfondire le cause, i sintomi e il tipo di terapia.

L’agorafobia è la paura di essere in grandi spazi o in luoghi pubblici

Spesso questo tipo di fobia è associata ad ansia e attacchi di panico. Nei casi più gravi di agorafobia, può portare la persona a confinarsi a casa sua, mentre nei casi meno gravi, la persona può avere attacchi di panico in situazioni di spazi aperti o in luoghi pubblici sconosciuti, ma riuscire in qualche modo a gestire la situazione. Il comportamento agorafobico sembra essere irrazionale e immotivato, invece, a volte in terapia emergono timori validi, che poi verranno affrontati con lo psicoterapeuta.

I sintomi che fanno riconoscere l’agorafobia

I sintomi tipici dell’agorafobia, sono tutti sintomi molto simili agli attacchi di panico :

  • difficoltà di respirazione
  • tremore
  • stordimento
  • reazione di attacco o fuga
  • calore intenso nel viso
  • senso di vuoto allo stomaco
  • sensazione di svenimento o di morte
  • sensazione di impazzire
  • perdita del controllo della situazione

L’agorafobia può colpire una persona fisicamente, emotivamente e cognitivamente. L’agorafobia può portare anche a sintomi fisici come la pressione alta, nei casi in cui vi è quindi correlazione tra ansia e pressione alta. Altri sintomi fisici sono difficoltà nella respirazione, confusione, pensieri disordinati, nausea, intorpidimento, formicolio. Chi soffre di agorafobia, può arrivare a non poter fare a meno degli altri. la paura di subire un attacco di panico in pubblico può portare alla sensazione di perdere il controllo, di impazzire, ecc. Le persone colpite possono cambiare o adattare la propria routine quotidiana, al fine di evitare la folla o altre situazioni che provocano ansia. Circa 1/3 delle persone che soffrono di agorafobia hanno difficoltà di lasciare le loro case.

Le cause più diffuso nello sviluppo dell’agorafobia

Abbiamo detto che l’1% della popolazione è colpita da agorafobia. La condizione tende a verificarsi più nelle donne rispetto agli uomini, e di solito si sviluppa in individui di età inferiore ai 35 anni. La sua manifestazione compare circa ai 20 anni. L’agorafobia è considerata una complicanza degli attacchi di panico, spesso persone che soffrono di attacchi di panico possono diventare timorosi di sperimentare un attacco in un luogo pubblico e non essere in grado di fuggire.

I fattori che contribuiscono a questa condizione possono variare da persona a persona, e le cause possono essere diverse, alcune persone possono aver manifestato agorafobia dopo un evento traumatico, mentre altre come effetto collaterale di stress post-traumatico.

La cura dell’agorafobia e l’approccio della istdp

Un percorso di psicoterapia è consigliato per le persone che soffrono di agorafobia e hanno necessità di risolvere questo disturbo. Attraverso le proprie ansie, pensieri e sentimenti che contribuiscono al panico, e alla loro esplorazione si riesce a capire i motivi che hanno spinto in maniera dinamica la persona a trovarsi in questo stato. La terapia istdp risulta molto efficace per questo tipo di disturbi. Alcuni terapeuti sono disposti ad incontrare questa persona anche al proprio domicilio o in un altro luogo, se per questa persona risulta difficile raggiungere lo studio del terapeuta. In parallelo alla psicoterapia, è utile affiancare esercizi di rilassamento muscolare come per esempio il training autogeno che porta la persona ad uno stato di distensione muscolare e mentale.

Cerchiamo di capire come potrei aiutarti a risolvere il tuo problema di agorafobia, attraverso qualche consiglio che potrebbe chiarirti cosa fare in questi casi.

Se ti capita di soffrire dei cosiddetti attacchi di panico soltanto in specifiche situazioni, come quando sei in piazza con le tue amiche per esempio, o con tuo marito ecc. Se non ci sono nella tua vita altri tipi di attacchi di panico, allora è quasi certo che questa sia agorafobia. Ma lascia che ti dico cosa fare nello specifico.

Come combattere l’agorafobia

Hai letto fino ad ora tutti i sintomi e le eventuali cure per combattere l’agorafobia. Ora voglio aiutarti a fare i passi giusti per uscire da questa situazione e vivere meglio.

Cerca un aiuto professionale

Quando si arriva a soffrire di agorafobia, a differenza dell’ansia c’è una motivazione da ricercare nel più profondo di te stesso. Mi spiego meglio! L’ansia può essere dovuta in alcuni casi anche ad un periodo stressante che vivi. L’agorafobia, invece, è il sintomo di un malessere maggiore. Rivolgersi ad un professionista, in questi casi potrebbe essere la scelta migliore, per trovare la causa.

Attraverso una terapia profonda, come per esempio la istdp, è possibile fare un lavoro su se stessi e gestire anche il panico nel momento in cui viene.

Avvicinati alle tecniche di rilassamento

Tecniche di rilassamento come il training autogeno, la mindfulness, o altre tecniche come lo yoga o altro, sono fondamentali per gestire i sintomi del panico ogni volta che vengono.

Sono 10 anni che insegno training autogeno per la gestione dell’ansia, e ho potuto notare risultati incredibili quando si va a lavorare sull’attivazione dei sintomi agorafobici. Il training autogeno, per giunta è una delle tecniche più semplici da imparare, perchè richiede poche sedute di terapia.

Fai una passeggiata nella natura

Non sto scherzando! Intendo dire che una persona stressata ha più possibilità di sviluppare qualsiasi tipo di ansia. Tu puoi avere le giuste motivazioni che ti portano a sviluppare l’agorafobia, ma quanto più sei stressata tanto più porti il tuo corpo a manifestarle.

Fare una passeggiata nella natura, in riva al mare o in montagna, potrebbe essere un buon modo per abbassare il livello di stress.

Pratica la desensibilizzazione

La tecnica della desensibilizzazione è una tecnica che consiste nell’immaginare te stessa al centro della piazza e lavorare sui tuoi sintomi. Immaginando te stessa, avrai sicuramente un’attivazione dei sintomi ansiosi.

A questo punto utilizza la tecnica di rilassamento più adatta a te per portare il tuo corpo a rilassarsi. E’ un approccio che va ripetuto nel tempo, ma funziona. Dopo un periodo in cui ti sarai allenata, immaginando te stessa nella piazza non proverai più ansia, o in maniera molto ridotta.

Agorafobia: cause, sintomi e terapia istdp
5 (100%) 1 vote
Dott. Amleto Petrarca
Dott. Amleto Petrarca
Psicologo e psicoterapeuta specializzato nella tecnica ISTDP. Curo personalmente da anni questo blog e la scrittura de numerosi articoli pubblicati all'interno. Ogni articolo viene scritto con la massima correttezza di info al fine di non diffondere news poco serie.

Lascia un commento