4 cose da non dire a chi è ansioso

cose da non dire-ansioso

ansioso

Alcune cose fondamentali da non dire a chi è ansioso. L’esperienza dell’ansia è molto diffusa nella società occidentale, ma soprattutto a volte ha anche un suo lato positivo, ovvero una persona sa che nel momento in cui prova ansia o attacchi di panico, può andare a leggere il suo significato più profondo che va al di là dei sintomi somatici dell’ansia, ma che qualcosa, forse, nella sua vita non va per il verso giusto. Rappresenta perciò un indicatore, un termometro di come stiamo procedendo, e se si è capaci di superare il senso di fallimento che a volte l’ansia ci porta, ma ci concentriamo su ciò che è necessario cambiare per ritrovare il benessere, forse l’ansia diventa la nostra salvezza.

Tuttavia, la maggior parte delle persone viene colpita dall’impatto distruttivo che ha l’ansia, e l’ansioso può avere enormi difficoltà ad andare avanti, a gestire l’ansia con una conseguente compromissione della propria vita in diversi ambiti, lavorativo, sociale, ecc. Inoltre quando si conosce una persona ansiosa, che magari sta vivendo un periodo di forte ansia, non si sa bene come comportarsi e cosa dire per non peggiorare la situazione, ma cercare di dare sollievo. Magari ti consiglio di leggere sotto non ciò che bisogna dire a chi è ansioso, ma 4 cose da non dire a chi è ansioso:

1# Devi stare più calmo

Dire a qualcuno con disturbo d’ansia di “calmarsi”, è qualcosa di molto simile di dire a chi soffre di allergie “smetti di starnutire”. I disturbi mentali non sono una scelta. Nessuno sceglie di soffrire di ansia o attacchi di panico o malattie psicosomatiche. Se una persona sarebbe in grado di gestire la propria ansia lo farebbe.
Cosniglio: provate invece a chiedere ad una persona ansiosa cosa la tranquillizzerebbe nei momenti di forte ansia. Naturalmente questa domanda è da fare non nel pieno di un attacco di ansia.

2# Non ti preoccupare non è niente

Per chi è ansioso e magari è già da un bel pò di tempo che convive con questa insidiosa compagna, quante volte si è sentito dire “non ti preoccupare non è niente”? Provo a rispondere io, tante tante volte! Questo è uno degli errori più comuni che si fanno quando non si sa cosa dire davanti ad un nostro amico o parente ansioso, e che cerchiamo di sminuire la situazione in questo modo.
Ora mi rivolgo a chi ansioso non è, e, spesso, ha utilizzato questa frase per cercare di ridurre l’ansia, al proprio amico o al proprio partner. Quando una persona è in uno stato di ansia, è anche una persona molto preoccupata, soprattutto spaventata che questi sintomi che limitano lo svolgimento delle attività principali, possano non finire più. Sentirsi dire “non ti preoccupare” per le persone ansiose è una delle frasi più frustranti che esistono.
Consiglio: invece di dire “non ti preoccupare”, prova ad ascoltare la persona sulle sue paure e angosce.

3# So come ti senti

Questa affermazione è molto utile solo, se si dispone di un bagaglio personale sui disturbi di ansia. Il disturbo d’ansia può consumare completamente la vita di una persona e può diventare una lotta quotidiana. Solo perchè avete esperienza di ansia provata prima di un esame, non significa che si è in grado di mettersi nei panni di chi l’ansia la vive da quando si alza a quando si addormenta. Tuttavia anche se non si è provato il disturbo di ansia in prima persona e non si può mai apprendere appieno le sensazioni e gli stati d’animo dell’ansioso, non significa che non si può essere una fonte cruciale di supporto.

4# Hai ragione potrebbe accadere

Cercate di evitare di dire a chi è ansioso, tutto ciò che potrebbe nutrire le sue paure e le sue ansie. Per esempio, se avete un amico con una fobia di volare, evita di dire che al telegiornale hanno appena parlato di un aereo precipitato nell’Oceano Indiano e di cui non si hanno più tracce dei passeggeri e dell’aereo. Sembrerà molto banale dire una cosa simile, ma purtroppo mi è capitato di sentire cose simili.

Conclusioni

Questi 4 suggerimenti per chi è a contatto con un ansioso di cose da non dire, possono sembrare scontati. In realtà spesso sono frasi “di circostanza” che si dicono per aiutare la persona cara colpita dal disturbo di ansia. Dal mio punto di vista sono 4 cose da non dire e che potrebbero aiutarvi a voi per farvi essere più empatici, e a chi è ansioso per non sentirsi poco compresi.

Amleto Petrarca

psicologo psicoterapeuta

4 cose da non dire a chi è ansioso
Ti è piaciuto l\'articolo?

Lascia un commento