Il cervello nello stomaco: dove si depositano le emozioni

il cervello nello stomaco

il cervello nello stomaco

A chi non è mai capitato di avere problemi di pancia dovuta ad un forte stress o ad un periodo non propriamente piacevole?

Il titolo di questo articolo è il cervello nello stomaco, proprio perchè lo stomaco è il deposito di molte emozioni negative che hanno origine nella nostra mente e quindi nel nostro cervello.

Ma cercherò di fare più chiarezza in questo post, perchè in fondo così come dice la medicina cinese, lo stomaco non è altro che un nostro secondo cervello.

Il cervello nello stomaco, ecco cosa significa

Il cervello nello stomaco perchè quest’ultimo non deve essere solo visto come l’apparato digerente, ma ha un’importanza maggiore di quello che già possiede. Il nostro stomaco, infatti, rilascia ormoni del benessere. Quando ci troviamo a vivere un periodo intenso di emozioni negative, il nostro cervello manda dei segnali che vengono colti dallo stomaco, compromettendo così la produzione dell’ormone.

Pensate a dover affrontare il dolore di un lutto, o attraversare la perdita del vostro partner. Pensate di avere dentro di voi rabbia repressa per un periodo lungo. O attraversare un periodo di depressione. Sono tutti fattori che incidono sul nostro benessere e sulla salute del nostro stomaco.

La psicosomatica parla chiaro. Quando tendiamo a reprimere le emozioni si accumulano nel nostro corpo, e somatizziamo con malattie, come colite, intestino irritabile e addirittura possono formarsi anche lacerazioni che provocano ulcere.

Per questo è molto importante affrontare subito le proprie emozioni in maniera professionale, cercando un aiuto psicologico.

I sintomi riferiti al medico ( dolori addominali, gonfiori, difficoltà di digestione ) vengono approfonditi da un punto di vista diagnostico-medico, ma poi spesso il risultato è negativo. Il gastroenterologo o lo specialista, a cui vi siete rivolti, vi dirà che state bene da un punto di vista medico, che non è uscito nessun tipo di risultato negativo, e che il tutto può essere dovuto a fattori psicologici e di stress. Ed è a questo punto, che è il caso di rivolgersi ad uno psicoterapeuta e affrontare la questione da un punto di vista psicologico.

Pensate che per quanto lo stomaco abbia una carica neuronale inferiore da quella presente nel cervello, comunque produce il 95% della serotonina prodotta da tutto l’organismo.

Tutte le volte che proviamo ansia, rabbia e altre emozioni negative, il cervello invia l’ordine al nostro intestino di rilasciare altra serotonina. Questo surplus di produzione di serotonina, a lungo andare diventa dannoso.

Pensate, inoltre, che lo studio scientifico delle emozioni dimostra anche come esiste una sottile correlazione con i tumori.

La psicoterapia istdp per la cura dell’ansia , rabbia e altre emozioni

Il tipo di approccio psicoterapeutico, la ISTDP è considerato un metodo molto efficace per la cura dell’ansia, per far uscire la rabbia e per la gestione delle altre emozioni negative. Infatti, questo tipo di approccio ottiene, in generale, ottimi risultati per la cura delle malattie psicosomatiche.

Per avere maggiori informazioni o per prendere un appuntamento, contattatemi tramite cellulare 388 1109978 o riempendo il modulo presente nel sito.

Lascia un commento