La vita dopo un lutto. Per te alcuni consigli utili

vita dopo un lutto

vita dopo un lutto

La perdita di una persona cara è un dolore lancinante che trasforma e cambia chiunque venga colpito. Ma com’è la vita dopo un lutto?

Partiamo con il dire che tutto non sarà più come prima. Dentro di sè avviene un cambiamento, una trasformazione, che influenzerà il modo in cui si va avanti. Apparentemente sembra che tutto rimane uguale, ma dentro di ognuno di noi quella perdita, ha lasciato un segno indelebile.

La vita dopo un lutto non è uguale per tutti.

Ci sono alcune persone che dopo la morte della persona cara, sperimentano un senso di paralisi emotiva. Soprattutto nelle ore e nei giorni successivi la perdita, si può avere la sensazione di incredulità, come una sorta di intorpidimento emotivo, dove è difficile credere che quella persona non c’è più, se magari fino a poco tempo prima ci siamo visti e abbiamo interagito.

La rabbia è spesso compagna di viaggio, in questa vita dopo un lutto importante. Si può essere arrabbiati con se stessi, con qualcun altro, per tutto quello che è successo, e verso la situazione di ingiustizia che abbiamo vissuto. Possiamo anche essere arrabbiati con la persona che è venuta a mancare ( spesso questa rabbia si tende a reprimere, in quanto è troppo doloroso ammettere ).

La cosa più triste e dolorosa è che la morte della persona importante crea un abbisso buio nei nostri cuori e nel mondo che percepiamo. Molto spesso detestiamo anche le persone che come noi sono state vicine alla persona scomparsa, solo perché pensiamo che non soffrano come noi. E allora, si presta molta attenzione al linguaggio che si usa, ai comportamenti e a come hanno ripreso la loro vita, magari così facilmente.

La via della guarigione e dell’elaborazione del lutto è, quindi, una via fatta di sentimenti ed emozioni contrastanti.

Ma cosa dovrebbe fare la persona che ha subito una perdita importante, come potrebbe migliorare la sua vita dopo un lutto? Provo a darvi una risposta invitandovi a seguire questi 4 compiti, che possono essere un ottimo aiuto per superare il lutto.

4 compiti da seguire nella propria vita dopo un lutto

Accettare la realtà della perdita. Riconoscere la realtà di ciò che è accaduto, è una parte importante del processo. Non significa certamente giustificare o condonare ciò che è successo, ma semplicemente riconoscere cio che è.

Lavorare attraverso il dolore del lutto. Le persone che si trovano ad affrontare una perdita, sono sommerse anche da un insieme di domande esistenziali, paure, disagi. Le emozioni che si susseguono sono diverse da persona a persona e dolorose. Ogni volta che si prova un sentimento, bisogna imparare a guardarsi dentro.

Regolazione dell’ambiente dove ora manca il defunto. Svegliarsi accanto ad un cuscino vuoto, pagare la bolletta a fine mese, prendere decisioni sui propri figli, sono tutte situazioni nuove, e che magari fino a poco tempo prima si condividevano con il partner. Ora bisogna abituarsi a vivere momenti nuovi, dove niente più è scontato.

Trovare un collegamento con la persona che si è perduta. Mantenere vivi i ricordi, magari condividendo attività o passioni che prima non erano nostre. Aiuta tanto. Portare avanti una causa che alla persona amata stava a cuore, portare avanti ideali, portare avanti un progetto. Tutto questo ci fa sentire enormemente vicini a chi ora non c’è più.

Conclusioni

La vita dopo un lutto è qualcosa che piano piano si riprende. Una parte del viaggio è appena terminato, e abbiamo appena intrapreso la parte restante, cercando di guardare avanti e costruire un nuovo futuro, che mai avevamo immaginato. E senza avere paura che il futuro possa cancellare una preziosa storia.

Lascia un commento